info@hellma.it | T (+39) 02.26116419

LA TECNOLOGIA VIS-NIR ONLINE NEL CONTROLLO DEL CONTENUTO DI CROSTA NEL GRATTUGIATO DI PARMIGIANO REGGIANO

Valeria MUSI, Andrea FILIPPI

La sperimentazione aveva l’obiettivo di verificare la potenzialità della spettroscopia Vis-NIR online, una tecnica di misura rapida e non distruttiva, nel controllo della percentuale di crosta presente nel grattugiato di Parmigiano Reggiano (PR), al fine di garantire il rispetto del contenuto massimo di crosta (18%) previsto dal disciplinare. Sono stati sottoposti a scansione mediante spettroscopia Vis-NIR un totale di 101 campioni di Parmigiano Reggiano grattugiato contenenti percentuali di crosta variabili dallo 0 al 100%. Dalla elaborazione degli spettri campionati, sono emersi risultati molto confortanti, in quanto la correlazione in cross validazione era elevata (RSECV = 0,97) mentre l’errore medio era contenuto (SECV = 1,68). Si ritiene necessario infoltire la calibrazione con ulteriori campioni al fine di irrobustirla e migliorarla ulteriormente, tuttavia sembrano esserci i presupposti per considerare di trasferire i dati ottenuti in un’applicazione di controllo continuo per il monitoraggio direttamente nelle linee di produzione del grattugiato di PR. Parole chiave: Parmigiano Reggiano, DOP, grattugiato, crosta, spettroscopia VIS-NIR.

 

PDF Download Scarica e leggi l'articolo completo

LA SPETTROSCOPIA PER L'INDAGINE DELLO STATO SANITARIO DELL'UVA AL CONFERIMENTO IN CANTINA

V. GIOVENZANA, R. BEGHI, F. BUTTAFUOCO, L. BRANCADORO, R. GUIDETTI,
D. DE GREGORIO, M. RIZZO, F. DI CARLO, A. FILIPPI

La selezione dell’uva al conferimento è una fase particolarmente delicata per ottenere un prodotto qualitativamente valido, in particolar modo per grandi realtà come le cooperative in cui il numero dei soci è elevato, le vigne dislocate su ampi spazi caratterizzati da terreni con proprietà pedologiche differenti, la cura, le tecniche e i metodi di coltivazione diversi. Tutto ciò può portare a produrre uva della stessa varietà con caratteristiche qualitative e stato sanitario differenti. Soprattutto in queste realtà pertanto è importante mettere a punto metodi per una valutazione oggettiva e tempestiva (senza rallentare le frenetiche movimentazioni logistiche durante la vendemmia, tipiche del conferimento in grosse cantine) delle caratteristiche qualitative e dello stato sanitario dell’uva al conferimento in modo da ottimizzare la fase di selezione per le diverse vinificazioni..

 

PDF Download Scarica e leggi l'articolo completo

Abbiamo 160 visitatori e nessun utente online